+ Responder Tema
Página 1 de 5 12345 ÚltimoÚltimo
Resultados 1 al 15 de 65

Tema: Notizie dall'Italia

  1. #1
    Fecha de Ingreso
    18 Mar, 04
    Ubicación
    NEVERLAND
    Mensajes
    1,574
    Gracias
    0
    16 gracias recibidas en 14 Posts
    Mencionado
    0 Mensaje(s)
    Etiquetado
    0 Tema(s)
    Citado
    1 Mensaje(s)

    Notizie dall'Italia

    Rassegna stampa

    Cannabis, elevata la dose personale. Turco: "No al carcere per uno spinello"
    Da Repubblica.it - 13 novembre 2006

    Un decreto del ministro della Salute: da 500 a 1000 milligrammi.

    Il Ministro: "il problema è il traffico illegale, non il consumo individuale".
    La Casa delle libertà all'attacco: "Un regalo per gli spacciatori".


    ROMA - Droghe leggere, si cambia.
    Il ministro della Salute, Livia Turco, ha emanato oggi di concerto con il ministro della Giustizia e sentito il ministro della Solidarietà sociale
    un decreto ministeriale con il quale viene innalzato da 500 a 1000 milligrammi il quantitativo massimo di cannabis, espresso in principio attivo,
    detenibile a uso esclusivamente personale.

    "Un provvedimento - sottolinea il ministro Turco -
    per far sì che migliaia di giovani non debbano varcare le soglie del carcere
    o essere vittime di un procedimento penale per aver fumato uno spinello, come sta purtroppo avvenendo ora, a seguito della legge del centrodestra.

    Con ciò non si intende liberalizzare l'uso della cannabis ma,
    molto più responsabilmente, far rientrare tali comportamenti,
    nocivi per la salute, tra gli atti da prevenire e non da reprimere con pene
    che possono arrivare fino al carcere".

    Il nuovo valore-soglia di 1000 milligrammi di principio attivo della cannabis, deriva dalla moltiplicazione per 40, anziché per 20
    come previsto dalla vecchia tabella varata dal precedente governo, della "dose media singola" pari a 25 milligrammi.

    Secondo l'attuale legge sulla droga, per "dose media singola"
    si intende la "quantità di principio attivo per singola assunzione,
    idonea a produrre, in un soggetto tollerante e dipendente,
    un effetto stupefacente e psicotropo".

    I cittadini che saranno trovati in possesso di quantitativi
    al di sotto di tale limite, potranno essere oggetto solo di sanzioni amministrative: non incorreranno, cioè, nella presunzione di spaccio
    e nei provvedimenti punitivi che, in base alla legge Fini-Giovanardi,
    potevano arrivare fino all'arresto e al carcere
    anche per quantitativi realisticamente ascrivibili a un uso personale.

    Il problema della droga, sottolinea il ministro,
    "sta nell'illegalità attorno al traffico e al commercio, non nel consumo individuale contro il quale non servono né carcere né ricoveri coatti".

    La cosiddetta "tolleranza zero" verso i consumatori
    "non è i riuscita a scardinare il business in nessuna parte del mondo.

    La via giusta è quella dell'accoglienza sociale per le persone e le famiglie
    che vivono questo dramma, decriminalizzando le condotte legate al consumo e concentrando il lavoro delle forze dell'ordine e della magistratura
    verso i veri criminali: trafficanti e spacciatori".

    Contro il provvedimento si schiera la Casa delle libertà.
    "Il governo da un lato aumenta il ticket, dall'altro raddoppia la quantità di cannabis per uso personale", accusa Maurizio Gasparri di An.
    "Questo governo chiede sacrifici a tutti tranne a chi si droga",
    insiste il capogruppo Dc alla Camera, Giampiero Catone.
    Mentre per il senatore della Lega, Massimo Polledri,
    la misura rappresenta "un regalo agli spacciatori, un continuo alimento sostanzioso di chi lucra sulla fragilità del tossicodipendente".

    Soddisfazione dalla Rosa nel pugno: la deputata Donatella Poretti,
    segretaria della commissione Affari sociali della Camera, ricorda:
    "Da mesi aspettavamo il decreto per rivedere all'insù le tabelle,
    che distinguono un consumatore da uno spacciatore.
    Ora occorre, politicamente, eliminare le sanzioni,
    anche quelle amministrative, per i consumatori,
    nonché studiare nuove politiche sulle droghe in direzione della legalizzazione".

    Nonostante il decreto, sostiene la Federazione italiana comunità terapeutiche, "sembra mancare una vera volontà politica
    di rivedere la legge 309, la cui revisione servirebbe a introdurre
    il taglio educativo e formativo" necessario a contrastare il fenomeno-droga.
    "Il provvedimento - aggiunge la Fict -
    ha una parvenza ideologico-politica e crea confusione.
    La droga, è droga sempre, non è spostando l'ago della bilancia
    in più o meno che si risolvono le cose".
    C:\Users\usuario\Pictures\a51_logo.gif

  2. #2
    Fecha de Ingreso
    18 Mar, 04
    Ubicación
    NEVERLAND
    Mensajes
    1,574
    Gracias
    0
    16 gracias recibidas en 14 Posts
    Mencionado
    0 Mensaje(s)
    Etiquetado
    0 Tema(s)
    Citado
    1 Mensaje(s)

    Re: Notizie dall'Italia

    Rassegna stampa

    Ferrero: Stanze del Buco?
    seguire strada sperimentazione scientifica


    Da Adnkronos - 30 novembre 2006

    Il ministro della Solidarietà sociale: non si parli della questione in termini ideologici.

    Firenze, 30 nov. - (Adnkronos) -

    Sulle cosiddette 'stanze del bucò occorre seguire la strada della sperimentazione scientifica e non discuterne in termini ideologici.

    Lo dice il ministro della Solidarietà sociale, Paolo Ferrero,
    rispondendo ai giornalisti che gli domandavano un commento
    sulla proposta di legge, presentata qualche tempo fa al Consiglio regionale della Toscana, che prevede la sperimentazione di 'Safe Injection Room'
    per tossicodipendenti.

    «La mia posizione in merito è nota: credo che sia giusto, invece di discutere in termini ideologici di droga, che si facciano delle sperimentazioni verificate scientificamente -ha spiegato il ministro Ferrero - e che nell'arco di sei mesi, un anno, si verifichino gli effetti che hanno avuto queste sperimentazioni».

    «Questo dovrebbe essere il modo di procedere su un terreno in cui nessuno ha delle verità in tasca: sperimentare e verificare gli effetti scientificamente, numeri alla mano - ha ribadito Ferrero -
    Penso che sia questo l'intendimento della Regione Toscana.
    Mi pare che questa sia una strada da seguire,
    ossia la strada della validazione scientifica»
    C:\Users\usuario\Pictures\a51_logo.gif

  3. #3
    Fecha de Ingreso
    18 Mar, 04
    Ubicación
    NEVERLAND
    Mensajes
    1,574
    Gracias
    0
    16 gracias recibidas en 14 Posts
    Mencionado
    0 Mensaje(s)
    Etiquetado
    0 Tema(s)
    Citado
    1 Mensaje(s)

    Comunicato stampa di Forum Droghe dopo il voto in Commissione
    al Senato contro la decisione del Ministro Turco di modificare le tabelle.


    Ci sembra di assistere a un brutto film
    che speravamo di non dover vedere più: la vita dei consumatori di droghe
    di nuovo ostaggio della peggio strumentalità politica.

    Di nuovo, dopo cinque anni di centrodestra, in cui ideologia autoritaria
    e caccia al facile consenso l’hanno fatta da padrone, oggi di nuovo
    e ancora i rapporti dentro la maggioranza di governo giocano sui corpi
    e sui diritti soprattutto dei consumatori più giovani.

    Questo ci appare il senso della smentita, grazie ai voti governativi,
    in sede di Commissione sanità del Senato del decreto
    con cui la ministra Turco ha messo mano ad uno degli aspetti più odiosi
    della legge Fini Giovanardi – le tabelle che servono a trasformare per legge
    un giovane consumatore in uno spacciatore da incarcerare.

    Una strumentalità vergognosa che cozza contro il programma di governo,
    da tutti sottoscritto, che prevede senza mezzi termini l’abrogazione
    della Fini Giovanardi, e che sembra dimenticare, quando attacca la ministra per aver proceduto per decreto, che proprio per decreto e con un golpe contro il parlamento la Fini Giovanardi è stata varata,
    un giorno dopo le elezioni!

    Il decreto Turco non è che una piccola modifica a una legge
    che il governo si è impegnato ad abrogare in toto:
    cosa dobbiamo aspettarci quando si aprirà il dibattito parlamentare
    su questo punto del programma?

    Il vasto movimento che in questi anni si è battuto contro la svolta repressiva sulle droghe, contro la cultura che pensa che per prevenire e educare
    sia necessario il codice penale, chiede oggi con forza al governo,
    a Prodi, al ministro Ferrero di farsi urgentemente carico della propriacoerenza, di mettere all’ordine del giorno una legge ragionevole che ci riporti in Europa
    e che risparmi il carcere a migliaia di consumatori.

    Chiediamo con forza a questa maggioranza di non essere complice
    degli esiti drammatici di una legge che ha in passato combattuto.
    C:\Users\usuario\Pictures\a51_logo.gif

  4. #4
    Fecha de Ingreso
    18 Mar, 04
    Ubicación
    NEVERLAND
    Mensajes
    1,574
    Gracias
    0
    16 gracias recibidas en 14 Posts
    Mencionado
    0 Mensaje(s)
    Etiquetado
    0 Tema(s)
    Citado
    1 Mensaje(s)

    Tabelle Fini/Giovanardi (limite possesso lecito)

    Le tabelle della Fini Giovanardi
    Sintesi delle tabelle allegate alla Leggi Fini Giovanardi.
    Attenzione: il limite per il possesso di cannabis è stato aumentato a 1000mg di principio attivo.

    Tipo: Documento PDF
    Dimensione: 71 KB
    Scarica
    Última edición por hombredebarro; 11/10/2007 a las 23:23 PM
    C:\Users\usuario\Pictures\a51_logo.gif

  5. #5
    Fecha de Ingreso
    25 Oct, 06
    Ubicación
    Afrikanische Inseln
    Mensajes
    687
    Gracias
    0
    6 gracias recibidas en 6 Posts
    Mencionado
    0 Mensaje(s)
    Etiquetado
    0 Tema(s)
    Citado
    0 Mensaje(s)

    Re: Notizie dall'Italia

    Estimato HdB,
    prima di tutto grazie per iniziare una sessione in Italiano nel cannabiscafe',
    come vedi, gia' hai il tuo primo iscritto, e perche' no volendo anche collaboratore!
    Veramente una pena che per una volta che il governo di sinistra, emana una legge che prova ad aiutare il popolo consumatore in Italia e sopratutto i piu' giovani, liberandoli un po' dalla pressione della polizia e dei tribunali;
    era sopratutto una buona occasione per aprire il passo ad una futura normalizazione delle droghe leggere;
    purtroppo come gia' accaduto con altri decreti e nuove leggi, chissa' forse per i troppi senatori filo-centrodestra che chiaramente appoggiano la vecchia legge Fini-Giovanardi, il senato non approva quello che sarebbe piu' naturale e sensato, quello che aiuti di piu' il cittadino e consumatore in questo caso, pero fa tutt'altro;
    con il solo motivo di votare "contro" il centro-sinistra al governo, l'opposizione pratica una politica ostruzionista fatta solo di interessi economici,
    e cosi rimaniamo dove eravamo prima,
    denunce, perquise, multe, fedine penali "sporche", tribunali, avvocati, ecc.ecc.ecc.,
    il tutto per gli interessi di pochi politici interessati,
    che tra l'altro sono consumatori abituali di qualche sostanza, preferentemente di Maria, come gia' ampiamente dimostrato in un servizio del programma "le jene", pero non mandato in onda perche chiaro,
    "la verita' fa male".

    Scusami per lo sfogo,
    pero a volte penso che in Italia non ci saranno mai grow-shop, reviste come Yerba, Cañamo e sopratutto, l'activismo cannabico che c'e' qua in Spagna.

    Aspettando tempi migliori...
    ciao!

    P.s. A quando un foro "cultivo in Italia" nel CC???


  6. #6
    Fecha de Ingreso
    25 Oct, 06
    Ubicación
    Afrikanische Inseln
    Mensajes
    687
    Gracias
    0
    6 gracias recibidas en 6 Posts
    Mencionado
    0 Mensaje(s)
    Etiquetado
    0 Tema(s)
    Citado
    0 Mensaje(s)

    Re: Notizie dall'Italia

    SONO PASSATI DUE MESI, pero totalmente di attualita',
    questi sono i tipi di politici che bocciano la nuova legge sul cannabis.

    Cinquanta onorevoli sono stati sottoposti, a loro insaputa, al "drug wipe"
    Quattro positivi alla cocaina, 12 alla cannabis.
    Le Iene: "UN DIPUTATO SU TRE SI DROGA!"
    Bocchino querela: "Sequestro subito"
    Capezzone: "Lo dico da sempre...". Casini: "Pessima trovata pubblicitaria"
    Mussolini: "Adesso dicano se c'è il parlamentare pusher"

    ROMA - Droga in parlamento? Il test sui deputati effettuato, con uno stratagemma, dalle Iene, innesca una miccia politica. Con il radicale Daniele Capezzone che commenta caustico: "Io l'ho sempre detto...", Alessandra Mussolini che pretende i nomi dei consumatori. E Italo Bocchino, deputato di Alleanza nazionale, che - attraverso un legale - chiede il sequestro immediato del campione raccolto illegalmente e la distruzione dello stesso in sede processuale. In serata arriva lo strale di Pierferdinando Casini (Udc) che liquida lo scoop come una "pessima trovata pubblicitaria". Piero Fassino invece la butta sull'ironia: "Può darsi - dice il segretario Ds - che così si faccia più in fretta a cambiare la legge Fini sulle tossicodipendenze".

    Il test, eseguito su 50 deputati a loro insaputa e i cui risultati verranno presentati nella prima puntata della nuova serie del programma (domani sera alle 21 su Italia 1), potrebbe creare non poco imbarazzo nei palazzi della politica: un onorevole su tre fa uso di stupefacenti, prevalentemente cannabis, ma anche cocaina. Questo il dato: il 32% degli 'intervistati' è risultato positivo: di questo il 24% (12 persone) alla cannabis, e l'8% (4 persone) alla cocaina.

    L'esame è il drug wipe, un tampone frontale che, spiega Davide Parenti, capo autore delle Iene, "ha una percentuale di infallibilità del 100%". In realtà il tossicologo Piergiorgio Zuccaro, direttore dell'Osservatorio Fumo, alcol e droga dell'Istituto superiore di sanità, definisce il drug wipe un test "serio e scientificamente valido, ma non sufficiente da solo a confermare la positività all'uso di droghe. Normalmente se il drug-wipe è negativo il risultato è confermato come tale, ma se è invece positivo è necessaria la conferma ulteriore di laboratorio, dal momento che possono verificarsi dei falsi positivi".

    I deputati sono stati avvicinati con la scusa di un'intervista. Poi, una finta truccatrice, si accorgeva che la fronte dell' intervistato era "troppo lucida" e tamponava. In realtà l'ignaro si era sottoposto, senza saperlo, al test che svela se si è fatto uso di stupefacenti nelle ultime 36 ore.

    "Il test - spiega sempre Parenti - è infallibile al 100% se si sono assunte sostanze stupefacenti nelle ultime 36 ore. Il che vuole dire che basta averne fatto uso più di due giorni prima per risultare negativi. L'errore, piuttosto, può essere fatto per difetto: può succedere che il test non rilevi chi ha fatto uso di cannabis coca o altro ma non che risulti positivo se qualcuno è pulito".

    Nel servizio-inchiesta non si riconosceranno i deputati sottoposti al test: "Noi stessi non sappiamo chi, dei 50 testati, sono i 'positivi'. Per noi la parte interessante non è la violazione, ma il dato percentuale".

    Ospiti di Porta a Porta Casini e Fassino se la giocano in modo diverso. Durissimo il leader dell'Udc: "Questa cosa mi sembra una pessima trovata pubblicitaria. L'attendibilità di questo specie di esperimento pseudo-scientifico è equivalente allo zero". Fassino invece spiega ironicamente che, magari, la trasmissione aiuterà il Parlamento a fare una nuova legge sulla droga.

    Tranchant il giudizio del verde Paolo Cento che se la prende con i moralisti: "Non sorprende affatto l'ipocrisia di una parte del mondo politico che vota leggi liberticide, e poi sniffa cocaina".

    Più scanzonato Capezzone: "Leggo dello stratagemma usato da 'Le Iene', cui vanno i miei complimenti. Dal canto mio, ho sempre detto che, se un cane poliziotto entrasse in alcuni luoghi della 'politica ufficiale', prima gli andrebbe in tilt il naso e poi si arrenderebbe...".

    E Carlo Giovanardi, l'ex ministro "padre" della recente legge sulla droga, chiede ironicamente che l'esame sia esteso anche al Senato: "Se le Iene vogliono dire che anche in Parlamento c'è chi consuma cocaina - afferma Giovanardi - scoprono l'acqua calda". Per concludere, con una pesante allusione: "Basta andare a vedere tra i senatori a vita...".

    Anche Tommaso Pellegrino, dei Verdi, ammette di essere "tra i parlamentari che si sono sottoposti al test delle 'Iene'", ma di "non fare uso di droga e quindi di essere disponibile a sottopormi anche ad altri test". Cò detto spera che "l'inchiesta promossa dal programma possa rappresentare un'occasione di dibattito, anche parlamentare, contro l'ipocrisia del proibizionismo, che ha prodotto solo danni".

  7. #7
    Fecha de Ingreso
    18 Mar, 04
    Ubicación
    NEVERLAND
    Mensajes
    1,574
    Gracias
    0
    16 gracias recibidas en 14 Posts
    Mencionado
    0 Mensaje(s)
    Etiquetado
    0 Tema(s)
    Citado
    1 Mensaje(s)

    Italia: 3 De 4 Parlamentarios Usan Drogas

    Grazie Strombato,
    4 occhi vedono meglio che 2: Benedetta sia la tua collaborazione

    Mi sono permesso postear una versione in Castigliano,
    la notizia merita eco.
    Un abbraccio, HdB











    italia-droga 10-10-2006


    Autoridad prohíbe emisión programa revela diputados se drogan


    La autoridad italiana garante del derecho a la intimidad, organismo creado y elegido por el Parlamento, ha prohibido hoy la emisión de un programa de televisión en el que se revelaba que un tercio de los diputados italianos se droga.
    La emisión del programa periodístico de humor 'Le Iene' (Las Hienas) estaba prevista para esta noche, aunque ya ayer sus responsables anunciaron que estaría dedicado a una investigación que demuestra que uno de cada tres diputados italianos consume algún tipo de estupefacientes, como el hachís y la cocaína.

    La Autoridad Garante para la protección de los datos personales, organismo creado por ley de 1996 y compuesta por cuatro miembros elegidos por el Parlamento, no ha explicado hasta el momento los detalles de su decisión de prohibir el programa.

    Sin embargo, el responsable de 'Le Iene', Davide Parenti, se ha defendido ya y ha afirmado: 'estamos en el aire desde hace diez años respetando la intimidad de todos, incluida la de los curanderos filipinos y los ladrones de motos. '¡Como para no respetar la de los diputados!'

    El jefe de 'Le Iene' se refería al hecho de que en todos sus programas se oculta la identidad y el rostro de las personas investigadas, lo que aseguró también ocurriría en la emisión prevista para esta noche, donde no se iba a dar nombre alguno.

    La revelación acerca del abundante consumo de estupefacientes por miembros de la Cámara desencadenó ayer una inmediata controversia.La polémica va desde la crítica a la hipocresía del Parlamento, que este mismo año ha aprobado el endurecimiento de las penas por el uso de las drogas, hasta la colisión entre los derechos a la intimidad y la libertad de expresión.


    También ha dado lugar a numerosas declaraciones, entre ellas, las del ministra para los Asuntos de la Familia, Rosy Bindi, que ha afirmado: 'los de 'Le Iene' son unos trapisondistas, pero si mis colegas no hicieran uso de las drogas, no se los vería'.

    O las de Alessandra Mussolini, nieta del dictador fascista Benito Mussolini, que hoy al conocer la decisión de la Autoridad Garante ha afirmado: 'estamos en una dictadura. La censura de una investigación periodística es un hecho grave'.
    El secretario general de los radicales, Daniele Capezzone, es de los que opina que, en este caso, es más importante el derecho a la libertad que el de la intimidad. ( risas mias jajaja!)

    Capezzone, no obstante, no se ha mostrado sorprendido de los resultados de la investigación periodística sobre los diputados, ya que ha comentado: 'si entrara en el Congreso un perro de la policía especializado en la detección de drogas, la nariz se le colapsaba'.

    La investigación de 'Le Iene' se basa en una prueba conocida como el 'drug wipe' (limpio de droga), que los responsables del programa aseguran es fiable al cien por cien, mientras algunos expertos médicos han indicado que la prueba es sólo preliminar.

    Sin embargo, algunos expertos médicos señalan que es sólo una prueba preliminar que permite saber si una persona ha consumido alguna droga en las últimas 36 horas, pero cuya fiabilidad tiene que ser confirmada después con otras pruebas.

    Las muestras para los test de 'Le Iene' fueron obtenidas bajo engaño a cincuenta diputados italianos, de los que 16 dieron positivo, lo que permite a los responsables del programa establecer que un tercio de los diputados italianos se droga.


    Terra Actualidad - EFE
    Última edición por hombredebarro; 18/12/2006 a las 18:45 PM
    C:\Users\usuario\Pictures\a51_logo.gif

  8. #8
    Fecha de Ingreso
    18 Mar, 04
    Ubicación
    NEVERLAND
    Mensajes
    1,574
    Gracias
    0
    16 gracias recibidas en 14 Posts
    Mencionado
    0 Mensaje(s)
    Etiquetado
    0 Tema(s)
    Citado
    1 Mensaje(s)

    Re: Notizie dall'Italia

    Cita Iniciado por Strombato Ver Mensaje
    P.s. A quando un foro "cultivo in Italia" nel CC???

    Cuanto a la tua ultima domanda,
    non credo che ci siano molti Italiani nel foro: chissa' siamo una decina...
    ...e come bueni ospiti ducati che siamo, tutti parliamo Spagnolo

    Pero sarebbe interessante poterci inserire in Italia, con i nostri manuali e Faq
    de cultivo tradotti all'Italiano.

    Non so se attualmente nella web ci sono buone pagine di manuale.

    Habra' que averiguar
    Un abbraccio, bros!
    C:\Users\usuario\Pictures\a51_logo.gif

  9. #9
    Fecha de Ingreso
    25 Oct, 06
    Ubicación
    Afrikanische Inseln
    Mensajes
    687
    Gracias
    0
    6 gracias recibidas en 6 Posts
    Mencionado
    0 Mensaje(s)
    Etiquetado
    0 Tema(s)
    Citado
    0 Mensaje(s)

    Re: Notizie dall'Italia

    Allora mi hai letto nel pensiero
    Tu mettevi il post in castigliano qua sopra ed io allo stesso tempo ne mettevo uno simile, pero en el foro Todo se vale,
    meglio cosi' fara' ancora piu' eco la notizia

    Quando vuoi siamo qua per aiutarci,no? o manda priv

    Una domanda: e' ufficiale l'apertura del nuovo foro in Italiano del CC?

    Ciao

  10. #10
    Fecha de Ingreso
    18 Mar, 04
    Ubicación
    NEVERLAND
    Mensajes
    1,574
    Gracias
    0
    16 gracias recibidas en 14 Posts
    Mencionado
    0 Mensaje(s)
    Etiquetado
    0 Tema(s)
    Citado
    1 Mensaje(s)

    Re: Notizie dall'Italia

    Cita Iniciado por Strombato Ver Mensaje
    Una domanda: e' ufficiale l'apertura del nuovo foro in Italiano del CC?

    Ciao
    Non mi risulta che esista la versione Italiana del foro.

    Quest hilo di International Cannabis Room,

    e' compartito con Francese,Inglese e Tedesco parlanti.

    Uno di Durga mata a tu salud
    C:\Users\usuario\Pictures\a51_logo.gif

  11. #11
    Fecha de Ingreso
    25 Oct, 06
    Ubicación
    Afrikanische Inseln
    Mensajes
    687
    Gracias
    0
    6 gracias recibidas en 6 Posts
    Mencionado
    0 Mensaje(s)
    Etiquetado
    0 Tema(s)
    Citado
    0 Mensaje(s)

    Re: Notizie dall'Italia

    Gia'
    era una maniera come un'altra per proporlo, gia' c'e' il cultivo in Portugal, in Argentina, in Brasil, ecc. per cui si potrebbe iniziare a far qualcosa di serio anche in Italiano,
    su internet i manuali in italiano di coltivo che ho trovato sono abbastanza poveri di contenuti, dei miei amci in italia che iniziarono a coltivare in esteriore l'anno scorso mi hanno detto la stessa cosa, poca informazione.
    Niente a che vedere con il grande CC,
    fatto dai propri coltivatori e sempre al passo coi tempi, un paradiso virtuale per qualsiasi coltivadore!

    Vediamo un po'...
    Ciao!


  12. #12
    Fecha de Ingreso
    18 Mar, 04
    Ubicación
    NEVERLAND
    Mensajes
    1,574
    Gracias
    0
    16 gracias recibidas en 14 Posts
    Mencionado
    0 Mensaje(s)
    Etiquetado
    0 Tema(s)
    Citado
    1 Mensaje(s)

    Re: Notizie dall'Italia

    E' una impresa "titanica". si se quiere hacer bien.....

    Deberias tomarte la molestia de abrir un hilo donde se pide collaborazione
    a tutti gli Italiani in linea.

    Dopo di cio', possiamo riparlarne

    Es un lavoro di squadra!
    C:\Users\usuario\Pictures\a51_logo.gif

  13. #13
    Fecha de Ingreso
    25 Oct, 06
    Ubicación
    Afrikanische Inseln
    Mensajes
    687
    Gracias
    0
    6 gracias recibidas en 6 Posts
    Mencionado
    0 Mensaje(s)
    Etiquetado
    0 Tema(s)
    Citado
    0 Mensaje(s)

    Re: Notizie dall'Italia

    E' un lavoro di squadra, senza dubbio, poi con un maestro come te...

    Pero' piano piano...
    aprire un nuovo hilo e iniziando solo con coltivo basico,
    dopo piano piano col tempo vediamo,
    en indoor, exterior, ecc. pero solo all'inizio il basico...

    una casa la iniziamo a costruire dalle base, piano piano, poi' si vedra'

    Ciao


  14. #14
    Fecha de Ingreso
    18 Mar, 04
    Ubicación
    NEVERLAND
    Mensajes
    1,574
    Gracias
    0
    16 gracias recibidas en 14 Posts
    Mencionado
    0 Mensaje(s)
    Etiquetado
    0 Tema(s)
    Citado
    1 Mensaje(s)

    Re: Notizie dall'Italia

    Infatti cercavo di spiegarti che prima di iniziare qualsiasi cosa bisogna:

    1: Mettere un post dove si chiede collaborazione agli Italiano parlanti del foro.

    2: Commentare la possibilita' nel cuarto soci e aspettare le risposte.

    ...Dopo possiamo anche metterci al lavoro.

    No tengas demasiada prisa qu nos quemamos

    Buenos humos HdB
    C:\Users\usuario\Pictures\a51_logo.gif

  15. #15
    Fecha de Ingreso
    25 Oct, 06
    Ubicación
    Afrikanische Inseln
    Mensajes
    687
    Gracias
    0
    6 gracias recibidas en 6 Posts
    Mencionado
    0 Mensaje(s)
    Etiquetado
    0 Tema(s)
    Citado
    0 Mensaje(s)

    Re: Notizie dall'Italia

    Buonasera HdB,

    ti do' ragione, la pazienza e' la virtu' dei forti!

    Pero', solo guardando il cultivo in Brasil o en Portugal e prendendone esempio,
    loro hanno cominciato con un solo hilo e con dei piccoli post come coltivo basico, poi qualche spiegazione alle domande di qualche forero;
    non sarebbe una brutta idea...
    Pero' chiaro, bisognerebbe che qualche coltivatore dall'Italia si interessi
    e si connetti al CannabisCafé, servirebbe un po' di pubblicita' in qualche sito italiano...


+ Responder Tema
Página 1 de 5 12345 ÚltimoÚltimo

Usuarios Etiquetados

Permisos de Publicación

  • No puedes crear nuevos temas
  • No puedes responder temas
  • No puedes subir archivos adjuntos
  • No puedes editar tus mensajes