+ Responder Tema
Resultados 1 al 3 de 3

Tema: the indipendent

  1. #1
    Fecha de Ingreso
    06 Feb, 07
    Ubicación
    italia
    Mensajes
    2
    Gracias
    0
    0 gracias recibidas en 0 Posts
    Mencionado
    0 Mensaje(s)
    Etiquetado
    0 Tema(s)
    Citado
    0 Mensaje(s)

    Joker the indipendent

    http://www.antiproibizionisti.it/

    RADIO3 SCIENZA: «FUMATA NERA PER LA CANNABIS»


    ASCOLTA LA TRASMISSIONE DI RADIO3 [07:14]

    «Scusateci: abbiamo preso una cantonata». Dopo anni di battaglie a favore della legalizzazione delle droghe leggere, il giornale inglese The Independent torna sui suoi passi e ammette di essersi sbagliato: l'hashish fa male. E poi l'hashish non è più quello di una volta: è diventato pericoloso. Ma perché? Che cosa è cambiato in questi anni? Ed è davvero cambiato qualcosa?

    ROMA, 20 marzo 2007 - Vi proponiamo un brano tratto dalla trasmissione "Il Terzo Anello" (Radio3 Scienza). Nella puntata andata in onda questa mattina, Franco Carlini affronta insieme con Marina Davoli, epidemiologa del centro ASL Roma E e membro del comitato scientifico dell'EMCDDA, il tema delle sostanze psicotrope - e, in particolare, della Cannabis, in seguito alle polemiche suscitate dal recente cambiamento di rotta del quotidiano inglese The Independent.





    la mia opinione...


    Innanzitutto se c'è un mercato clandestino fiorente che spinge a creare sostanze (non solo canapa) molto forti e trasportabili in piccoli spazi e dunque meno rischiose, questo è frutto del proibizionismo.

    In secondo luogo, se è vero che il fatto che esiste la grappa non obbliga nessuno a farne un uso smodato, cos', se esiste della canapa con un alta percentuale di thc non vuol dire che i consumatori ne usino in quantità maggiori. Nessun bevitore di vino sostituirebbe una bottiglia da 0.75 di barbera con una di grappa. Il bevitore sa benissimo che la grappa sarebbe letale mentre il vino può reggerlo bene.
    La differenza rispetto all'alcol però è ancora maggiore. Una bottiglia di grappa può facilmente uccidere una persona e una bottiglia di vino anche.
    Uno Spinello non ha mai ucciso nessuno. Un Cilum nemmeno. Un Narghilè caricato bene magari ti fa dormire qualche ora in più. Un uso eccessivo di canapa magari può rendere più svogliata una vita che lo è già.
    Altri danni, la canapa non ne fa e, se anche ne facesse, non saranno mai paragonabili ai milioni di morti che costellano la storia di alcol e tabacco ma anche di zucchero raffinato, caffè, cacao, tè...

    I proibizionisti ci provano sempre e noi ci difendiamo. Forse è ora di attaccare!

    ciao
    Giovanni Foresti

  2. #2
    Fecha de Ingreso
    23 Apr, 06
    Mensajes
    16
    Gracias
    0
    Agradecido 1 Vez en 1 Post
    Mencionado
    0 Mensaje(s)
    Etiquetado
    0 Tema(s)
    Citado
    0 Mensaje(s)

    Re: the indipendent

    Ciao Giovanni benvenuto al foro. Molto interessanti le considerazioni che riporti ciononostante in Italia siamo ancora nella preistoria della logica, soprattutto su temi come questo.

    Meno male che ogni tanto si sentono parlare persone che sanno cosa stanno dicendo, e che non sono disposte a considerarti un trafficante, per avere una canna (o mezza) in tasca.

    Stammi bene
    Cia

  3. #3
    Fecha de Ingreso
    25 Oct, 06
    Ubicación
    Afrikanische Inseln
    Mensajes
    687
    Gracias
    0
    6 gracias recibidas en 6 Posts
    Mencionado
    0 Mensaje(s)
    Etiquetado
    0 Tema(s)
    Citado
    0 Mensaje(s)

    Re: the indipendent

    Ciao Giovanni,
    totalmente d'accordo con la tua opinione, como dicono qua in spagna hai piu' ragione di un santo.

    Scusa una domanda, pero' visto che ti sei firmato, per caso sei Giovanni di critical grass??

    Sa lu dos
    Última edición por Strombato; 21/03/2007 a las 19:28 PM

+ Responder Tema

Usuarios Etiquetados

Permisos de Publicación

  • No puedes crear nuevos temas
  • No puedes responder temas
  • No puedes subir archivos adjuntos
  • No puedes editar tus mensajes